domingo, 2 de mayo de 2010

El escritor argentino y la narración

       El Mayo de las Letras invita a la charla-conferencia de los escritores Jorge Consiglio, Marcelo Damiani y Fabián Soberón a realizarse el viernes 21 de mayo a las 20 horas en San Martín 251 en la ciudad de San Miguel de Tucumán.

sábado, 1 de mayo de 2010

Racconto su richiesta

Marcelo Damiani

       La nave pirata attraccò davanti a casa mia. I marinai gettarono l’ancora intorno all’albero del vicino e si collocarono lungo la via rivolgendo lo sguardo verso l’orizzonte con un’espressione inumana. Dopo un po’ scese il capitano e bussò alla mia porta; gli aprì, lui entrò senza nessun genere di premesse e si accomodò nel bar distrutto che mi era rimasto da un racconto mal riuscito di cow-boy. “Lei è uno scrittore, no?” mi chiese in una lingua sconosciuta; per fortuna che tutti e due maneggiavamo lo stesso codice letterario. “No; sono uno sceneggiatore”, risposi. “È lo stesso”, disse, “abbiamo bisogno di qualcuno che abbia molta immaginazione”. “I critici dicono che non ne ho neanche un briciolo”, avvisai. “Bene”, mormorò pensoso, “questo è un buon segno”. Fece una pausa; prese un bicchierino di whisky che c’era lì vicino, e mi guardò. “Io e il mio equipaggio abbiamo un problema. Non troviamo una buona avventura da anni. Nessuno ci vuole dare un posto nelle sue storie, dicono che ormai non serviamo più a niente perché siamo passati di moda, per cui abbiamo deciso di procurarci un nostro proprio scrittore”. Ci mancava solo più questo, pensai: Pirati con problemi esistenziali. “Guardi”, gli dissi, “i racconti di avventura non sono la mia specialità”. “Di questo non ce ne frega niente”, borbottò, “ci metta nel genere che vuole”. Si alzò in piedi bruscamente, si diresse alla porta e aggiunse: “Le diamo una settimana. E non provare a ingannarci. I due scrittori che ci hanno provato non possono più scrivere”. E se ne andò.
       Quindi, sommerso dai dubbi, iniziai a scrivere questo racconto.

       Traduzione dallo spagnolo di Maria Basso.

       La versione originale è qui.